Cavergno
0oV2-piccolo.jpg
AL_FIUME-piccolo.jpg
Bosco_Gurin-piccolo.jpg
Botta_Kirche-piccolo.jpg
BROGLIO-piccolo.jpg
CALNEGIA-piccolo.jpg
CAVERGNO-piccolo.jpg
CEVIO-piccolo.jpg
FOROGLIO-piccolo.jpg
h0Sj-piccolo.jpg
jzuu-piccolo.jpg
Museo_Cevio-piccolo.jpg
oYWm-piccolo.jpg
Piscina_Bignasco-piccolo.jpg
qmlU-piccolo.jpg
RMLj-piccolo.jpg
S6vQ-piccolo.jpg
SONLERTO-piccolo.jpg
UX3Q-piccolo.jpg
Vallemaggia-piccolo.jpg
VDoI-piccolo.jpg
XMDR-piccolo.jpg

Cavergno è il secondo villaggio della Vallemaggia per popolazione. Con i suoi oltre 500 abitanti è preceduto solamente dal capoluogo Maggia. In Comune vivono molte famiglie giovani, il che è garanzia di sviluppo.

La permanenza è facilitata dalla presenza di tutti i servizi: 1 pizzeria, e un ristorante Bocciodromo, è dotato di una pista coperta per cimentarsi nel gioco delle bocce. Inoltre, in Comune ci sono due macellerie, due saloni di parrucchiere, una banca e la Posta. Nella vicina Cevio, a 3 chilometri di distanza, ci sono poi una farmacia e l'ospedale con il Pronto soccorso.

Per gli acquisti c'è il centro Coop e la sicurezza dell'alta valle è garantita dal posto di Polizia cantonale. Partendo da Cevio, in neppure mezz'ora è raggiungibile la rinnovata, splendida località Walser di Bosco Gurin. In inverno è mèta particolarmente ambita per gli amanti di sci, slitta e snowboard, mentre in estate rappresenta il luogo ideale per lunghe passeggiate puntellate da interessanti riferimenti storici, architettonici e culturali.

Ancora per quanto riguarda le opportunità tipicamente invernali va segnalata la pista di ghiaccio nella vicina Prato Sornico. Ricchissimo è il ventaglio dell'offerta estiva, segnatamente per quanto riguarda le escursioni, sia a piedi, sia in bicicletta. Da Cavergno si snodano due splendide vallate: la Valle Bavona e la Val Lavizzara, che dispongono di una vasta rete di sentieri. Entrambe le valli sono raggiungibili con il mezzo pubblico, sempre in partenza da Cavergno.

Fra le destinazioni più note citiamo Robiei e il suo splendido laghetto, il cui collegamento in funivia parte da San Carlo in Val Bavona. Restando a San Carlo va ricordata la famosa Festa dei polli, prevista nella stagione calda. Non c'è poi che l'imbarazzo della scelta per gli amanti dell'acqua: un colpo d'occhio straordinario lo offre la celeberrima cascata di Foroglio. Rinfrescanti bagni - anche per chi si diletta nella subacquea - sono possibili in diversi punti del fiume che ridiscende la valle. Durante i mesi estivi c'è anche la possibilità di usufruire della piscina di Bignasco. Altra destinazione di sicuro interesse, durante tutto l'anno, è la chiesa di Mogno, firmata dall'architetto ticinese Mario Botta. Al filone dell' architettura vanno naturalmente abbinati quelli di storia, arte e artigianato. Testimonianze storiche eccezionali si trovano al Museo di Vallemaggia situato a Cevio e souvenir dell'artigianato valmaggese sono in vendita sia a Cevio (Negozio dell'artigianato), sia lungo la strada che collega questo Comune all'abitato di Bignasco. Ridiscendendo la Valle fino a Ponte Brolla e imboccando le Terre di Pedemonte si giunge a Verscio, dove il famoso clown Dimitri ha il suo Teatro, la Scuola e il Museo comico.

]]>
it 1110053262